Archivio mensile Ottobre 2019

DiMissione Chiesa-Mondo

FESTIVAL DELLE PARROCCHIE

AL METROPOLITAN DI CATANIA 

IMPULSO PER VIVERE LA COMUNIONE TRA REALTÀ DIOCESANE

Sarà l’Arcivescovo Mons. Salvatore Gristina a dare il via al “Festival delle parrocchie”, che si svolgerà il 25 ottobre alle ore 21:00, all’interno del teatro Metropolitan di Catania.

La giornata, intitolata “Un’ala di riserva per essere oasi di misericordia”, è stata ideata da Mimmo Luvarà, in collaborazione con Missione Chiesa-Mondo, insieme ad alcuni laici che hanno fondato l’associazione Atacaní.

Il festival nasce nel contesto del “dopo visita pastorale”, nel quale si inserisce come impulso a vivere la spiritualità di comunione e di missione: obiettivo centrale della visita, che ha impegnato l’Arcivescovo per circa 10 anni. Le parrocchie vivono così un momento di condivisione ed il festival vuole essere uno spazio in cui alcune realtà della Diocesi esibiranno i loro talenti.

Saranno 8 le parrocchie che si presenteranno sul palco, mentre tutte le altre parteciperanno ad una coreografia iniziale per sottolineare il senso di comunione.

Il festival, infine, sposa un progetto di beneficenza, contribuendo alla costruzione di docce e bagni all’help Center della Caritas diocesana.

 

DiMissione Chiesa-Mondo

Week end della Famiglia

Nei giorni 5 e 6 ottobre 2019 a Siracusa si è svolto un incontro di fraternità organizzato dalla Famiglia Ecclesiale di Vita Consacrata Missione Chiesa-Mondo. Ricca e vivace la partecipazione dei numerosi membri di tutti e quattro i Rami della Famiglia, in particolare del Ramo dei collaboratori.

Il primo giorno alla fine della liturgia dell’accoglienza è stato consegnato un cartoncino rappresentante un dipinto del 1400 “trono di Grazia” in cui ogni partecipante ha scritto il proprio nome come segno di appartenenza alla Famiglia e p. Giuseppe Carciotto nella sua riflessione ha sottolineato l’importanza del chiamarsi per nome e di accogliersi l’un l’altro in Famiglia.

Nel pomeriggio i partecipanti hanno vissuto una sorta di pellegrinaggio in alcuni luoghi di Siracusa segno di fede nei tempi antichi e nei tempi moderni. Ci si è recati prima nelle Catacombe di S. Giovanni e poi nell’abitazione di via degli Orti dove nel 1953 da un capezzale di gesso raffigurante il Cuore Immacolato di Maria, la Madonna ha versato lacrime umane.

La seconda giornata è stata aperta dal saluto di S. Ecc. Mons. Salvatore Pappalardo, Arcivescovo di Siracusa, che ha incoraggiato la Famiglia Ecclesiale a rimanere salda nel suo carisma e ad andare sempre avanti con speranza perché – ha ricordato – le lacrime della Madonna, non sono solo di sofferenza, ma anche di gioia e di speranza per tutti.

Dopo i saluti anche di p. Salvatore Farì, che non era presente ma che sono stati riferiti da Lidia Curcio e la preghiera delle Lodi, p. Giuseppe Raciti ha proposto ai presenti una riflessione sulla Spiritualità pastorale, spiegandone ambivalenze e dinamicità.

Infine a conclusione del confronto comunitario sul tema, Lidia Curcio ha presentato gli impegni formativi dell’anno.

Quindi tutti hanno partecipato alla Celebrazione Eucaristica in Santuario e dopo il pranzo – a conclusione dell’esperienza – hanno ringraziato per il dono della fraternità e della comunione vissuto.